“Every single Hospital Acquired Infection impacts the life of a patient and family – even one HAI should feel like too many.”

Kathy L. Warye, Denise M. Murphy, American Journal of Infection Control

Le linee guida più recenti concordano nel sottolineare l’importanza dell’addestramento del personale al fine di eliminare le infezioni catetere correlate.

“Il cambiamento dei comportamenti individuali è il primo obiettivo dei programmi educazionali sull’impianto, la cura e la gestione dei CVC. Diversi metodi e diverse strategie educative sono stati studiati per ridurre le CLABSI. In generale questi interventi formativi hanno portato a dei miglioramenti relativi all’incidenza delle CLABSI.”

SHEA, 2014

targeting-zero

“Per migliorare i risultati clinici e ridurre i costi dell’assistenza è essenziale che tutti gli operatori coinvolti nell’assistenza dei pazienti portatori di DIV siano educati sulla prevenzione delle infezioni e sappiano riconoscere i segni e i sintomi delle infezioni. Per il successo di qualunque strategia volta a ridurre il rischio infettivo ha importanza critica l’adozione di programmi educazionali strutturati che mettano gli operatori sanitari in condizioni di fornire, monitorare e valutare il livello di assistenza e aumentare costantemente la propria competenza. L’evidenza rivista dall’HICPAC dimostra che il rischio d’infezione diminuisce con la standardizzazione della tecnica asettica, ed aumenta quando il mantenimento dei cateteri intravascolari è affidato a sanitari inesperti.”

Epic3, 2014

“Per ottenere la riduzione di CRBSI riveste un ruolo cruciale la messa a punto di programmi ben organizzati di formazione degli operatori sanitari […] Studi condotti nelle ultime quattro decadi hanno costantemente dimostrato che il rischio di infezione decresce standardizzando i protocolli di asepsi e che l’impianto e la gestione dei cateteri intravascolari da parte di personale non sufficientemente esperto può aumentare il rischio di colonizzazione del catetere e quindi il rischio di CRBSI.”

Centers for Diseases Control, Atlanta, 2011

Hai una domanda?

Se hai un qualunque dubbio relativo al programma AGAVE contattaci subito, i nostri consulenti saranno a tua disposizione.